Consulenza

Offriamo servizi di consulenza ESG volti a supportare i nostri clienti su tutti gli ambiti di sostenibilità

Il servizio di risk management

Il risk management può svolgere un ruolo importante nell’attività di Strategy e Governance di un’azienda. Gestire i rischi è fondamentale per una corretta gestione aziendale, in quanto consente di prevenire le potenziali minacce e mitigare gli impatti negativi che possono derivare dalle stesse.

In particolare, il risk management può contribuire ad identificare i rischi che possono incidere sull’attuazione della strategia aziendale e sulla governance dell’organizzazione. In questo modo, è possibile sviluppare piani di gestione dei rischi ad-hoc per affrontare le possibili minacce e garantire la sostenibilità dell’azienda.

La nostra società fornisce assistenza alle aziende nella gestione dei rischi, proteggendo le loro attività dalle incertezze del mercato. Offriamo soluzioni semplici e trasparenti per gestire i flussi finanziari e, grazie alla partnership con importanti operatori sul mercato, siamo anche  in grado di suggerire  strategie di copertura dei rischi legati alle divise, alle materie prime e ai tassi di interesse.

Le aziende sono esposte a diverse tipologie di rischi sui mercati, che possono dipendere dalla liquidità, dalle fluttuazioni dei tassi di interesse e dall’inflazione. Questi rischi possono avere un impatto significativo sui margini e sulla redditività delle imprese, pertanto è essenziale adottare un approccio di gestione dei rischi adeguato per prevenire possibili perdite e mantenere la solidità finanziaria dell’azienda

 

Le aziende possono essere esposte a diversi tipi di rischi di mercato, tra cui i più comuni sono il rischio valutario e il rischio materia prima. Il rischio valutario si verifica quando un movimento sfavorevole dei tassi di cambio causa una perdita del capitale. Questo tipo di rischio può essere incontrato da tutte le aziende dell’area euro che negoziano su mercati non denominati in euro. Il rischio materia prima, invece, può causare perdite alle aziende a seguito di variazioni di prezzo delle materie prime.

 La gestione dei rischi di mercato è importante per proteggere il fatturato e la redditività delle imprese, mantenere stabili i margini di produzione, evitare eventi negativi inattesi e costruire strategie di prezzo stabili durante l’anno. In questo modo, le aziende possono concentrarsi sulla loro attività principale e pianificare meglio la contabilità e l’amministrazione.

 Le strategie tradizionali di copertura dei rischi possono avere costi di esecuzione superiori al 2%, mentre le strategie efficienti costano tipicamente meno dell’1%. È importante considerare questi costi e scegliere la strategia di copertura più adeguata per l’azienda, al fine di evitare impatti negativi sulle finanze dell’organizzazione.

Contattaci

10 + 5 =

News

Pillole ESG: Si fa bene ma non si dice. Quanto è diffuso il greenhushing

Si fa ma non si dice. Potrebbe riassumersi così il fenomeno del greenhushing, ossia la decisione da parte delle aziende di non rendere noti...

Pillole ESG : Quanto costa decarbonizzare il settore hard to abate in Italia

In Italia la piena decarbonizzazione entro il 2050 nei settori industriali hard-to-abate (vale a dire quelli più difficili da decarbonizzare come...

Pillole ESG : Net Zero, cos’è e cosa significa

Con il termine Net Zero si intende una situazione di equilibrio tra la quantità di emissioni di gas serra prodotta da un’azienda o da uno Stato...

Pillole ESG : Investimenti responsabili, i fondi ESG convengono nel medio-lungo periodo

Quali sono gli andamenti e i costi dei fondi di investimento che seguono strategie ESG rispetto a quelli non si prefiggono obiettivi sulle tematiche...

Pillole ESG : Responsabilità sociale, quali azioni pratiche può compiere un’azienda

Prendersi cura del benessere dei dipendenti, ma anche di clienti e fornitori è fondamentale per la prosperità di tutte le organizzazioni. Le piccole...

Pillole ESG : Cosa prevede la direttiva contro il greenwashing del Parlamento UE

Stop alle etichette di prodotti poco chiare ed affidabili e basta con l’uso di indicazioni ambientali generiche come “rispettoso dell’ambiente”,...

Pillole ESG: Governance ESG, quali sono le best practice per le PMI

In Italia sono circa 220mila le piccole e medie imprese che dal 2026 dovranno essere pronte a rispondere alle indicazioni della CSRD (Corporate...

Pillole ESG. Sostenibilità ambientale: quali iniziative per integrarla in azienda

Si fa presto a parlare di sostenibilità e della sua rendicontazione. Gli stakeholders, infatti, si aspettano la corretta gestione della...

Pillole ESG: Green bond, cosa sono e cosa prevede il nuovo standard UE

Uno degli strumenti utilizzati da governi ed aziende per favorire una transizione sostenibile e la riduzione di emissioni di CO2 è rappresentato...

Pillole ESG: Cosa resta del 2023? Tutte le principali norme ESG dell’UE

Inizio anno, tempo di bilanci. Cosa resta del 2023? Tra gli highlights dell’anno appena terminato, c’è il prosieguo del fermento normativo europeo...